Brevivet

TUSCIA

TUSCIA

Giorno 1
Giorno 2
Giorno 3
Giorno 4
Giorno 5
Programma
1° giorno: luogo di partenza - Orvieto Bolsena

Al mattino partenza per Orvieto, città dell’alta Tuscia. Arrivo e pranzo in ristorante. Visita guidata della città, vero scrigno d’arte soprattutto per il Pozzo di San Patrizio, capolavoro di ingegneria idraulica del 1527 ed il Duomo, meraviglia dell’architettura gotica europea con la Cappella di San Brizio affrescata dal Beato Angelico e da Luca Signorelli, e la Cappella del Corporale che custodisce il Miracolo Eucaristico avvenuto nel 1263 a Bolsena. Al termine delle visite proseguimento per Bolsena, cittadina sul lago omonimo, bacino di origine vulcanica più grande d’Europa abbracciato a nord dai Monti Volsini. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

2° giorno: Bolsena - Civita di Bagnoregio - Pitigliano

Civita di Bagnoregio - Pitigliano. Pensione completa. Visita di Bolsena con la chiesa di Santa Cristina del IV sec. che conserva la grotta della Santa e la Cappella del Miracolo Eucaristico avvenuto nel 1263, poi custodito nel Duomo di Orvieto. Partenza per Civita di Bagnoregio. Appoggiata dolcemente su un cucuzzolo, la cittadina sovrasta imperiosamente l’immensa vallata sottostante, offrendo un incantevole scenario. Unita al mondo solo da un lungo e stretto ponte, la “Città che muore”, così chiamata a causa dei lenti franamenti delle pareti di tufo, racchiude nel borgo un ciuffo di case medievali dove il tempo pare si sia fermato. Continuazione per Pitigliano il cui abitato, tutto costruito in tufo, è inserito nel paesaggio con una compattezza tale che è quasi impossibile separare l’opera dell’uomo da quella della natura e per questo annoverato nell’elenco dei Borghi più belli d’Italia. Imperdibile la visita del quartiere ebraico e della Sinagoga per cui la cittadina è detta la “piccola Gerusalemme”.

3° giorno: Tarquinia e Tuscania

Tarquinia e Tuscania. Mezza pensione in albergo. Mattina dedicata alla scoperta di Tarquinia, da sempre emblema della civiltà etrusca, di cui fu uno dei più importanti centri. Visita delle più significative tombe a camera decorate della Necropoli dei Monterozzi, che costituiscono la più alta testimonianza della pittura dal VI al II sec. a.C. In seguito passeggiata nel centro storico per ammirare le splendide facciate dei palazzi tra cui Palazzo Vitelleschi, autentico capolavoro architettonico gotico-rinascimentale, le numerose chiese romaniche e l’originale assetto urbanistico. Visita de Museo Nazionale che raccoglie preziosi reperti archeologici della zona. Pranzo in ristorante. Partenza per Tuscania. Visita della Chiesa di San Pietro edificata in forme romanicolombarde dall’interno maestoso e solenne, che custodisce importanti affreschi, mosaici, colonne marmoree di origine romana. Visita poi alla vicina Chiesa di Santa Maria Maggiore, anch’essa in stile romanico con opere inestimabili. Passeggiata nel borgo magistralmente restaurato dopo il terremoto del 1971.

4° giorno: Caprarola e Viterbo

Caprarola e Viterbo. Mezza pensione in albergo. Partenza per Caprarola per la visita all’imponente Palazzo Farnese, considerato la più grande opera del tardo Rinascimento Italiano mai realizzata, a cui lavorarono i più insigni maestri italiani della metà del ’500. Proseguimento per l’incontaminata e suggestiva Riserva Naturale del Lago di Vico, sullo sfondo dei Monti Cimini. Pranzo in ristorante al lago. Rientro a Viterbo e visita della città, il cui vasto centro storico, cinto da mura, è tutto medievale: visita della Cattedrale di San Lorenzo e del Palazzo dei Papi, monumento simbolo della città, che nel XIII sec. fu sede pontificia per circa 24 anni.

5° giorno: Bolsena - Bagnaia - Bomarzo luogo di rientro

Colazione. Visite delle celebri ville cinquecentesche. Partenza per Bagnaia, che fu per lungo tempo luogo di villeggiatura di nobili signori e di importanti prelati. Visita di Villa Lante, voluta dal Cardinale Giovanni Francesco Gambara su disegno del Vignola, splendido esempio di residenza cinquecentesca, arricchita dai meravigliosi Giardini all’Italiana con fontane e giochi d’acqua. Continuazione per Bomarzo dove si trova un’opera unica nel suo genere: il Bosco della Villa delle Meraviglie di Bomarzo, noto come il bosco dei mostri, voluto dal principe Pier Francesco Orsini nel 1552 per il suo divertimento ed oggi autentico museo all’aperto nonché gioiello d’arte manieristica. Pranzo in ristorante e partenza per il rientro

Proposte di viaggio a TUSCIA con partenza da
Codice:Mezzo:Date disponibili: Quota base individuale:
TUS/1
5 Aprile 2017 / 9 Aprile 2017da Mercoledì a Domenica    640,00 €
TUS/2
10 Maggio 2017 / 14 Maggio 2017da Mercoledì a Domenica    640,00 €
TUS/3
12 Giugno 2017 / 16 Giugno 2017da Lunedì a Venerdì    640,00 €
TUS/4
30 Agosto 2017 / 3 Settembre 2017da Mercoledì a Domenica    640,00 €
TUS/5
27 Settembre 2017 / 1 Ottobre 2017da Mercoledì a Domenica    640,00 €
Visualizza date passate
TUSCIA 5 giorni in pullman
Al mattino partenza per Orvieto, città dell’alta Tuscia. Arrivo e pranzo in ristorante. Visita guidata della città, vero scrigno d’arte soprattutto per il Pozzo di San Patrizio, capolavoro di ingegneria idraulica del 1527 ed il Duomo, meraviglia dell’architettura gotica europea con la Cappella di San Brizio affrescata dal Beato Angelico e da Luca Signorelli, e la Cappella del Corporale che custodisce il Miracolo Eucaristico avvenuto nel 1263 a Bolsena. Al termine delle visite proseguimento per Bolsena, cittadina sul lago omonimo, bacino di origine vulcanica più grande d’Europa abbracciato a nord dai Monti Volsini. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.
640,00 €

TUSCIA 5 giorni pullman