Brevivet

IN ARMENIA E GEORGIA CON IL GIORNALE DI BRESCIA

9 giorni (7 notti) - Lunedì/Martedì

1° giorno: Italia - Yerevan.

Ritrovo di partecipanti e trasferimento in aeroporto. Volo per Yerevan con scalo a Vienna. Pernottamento a bordo.

2° giorno: Yerevan – esc. Zvartnots ed Echmiadzin.

Arrivo in nottata e trasferimento in albergo, sistemazione e riposo. Colazione in tarda mattinata ed inizio della visita della capitale armena detta la “città rosa” per il colore delle pietre. Visita della biblioteca Matenaradan che espone oltre 17000 antichi manoscritti e sosta al complesso Cascade ed alla cattedrale nuova di Yerevan. Pranzo. Nel pomeriggio escursione a Zvartnots e ad Echmiadzin, il luogo più sacro dell’Armenia poiché sede del Katolikos (Patriarca), dove San Gregorio Illuminatore fondò la prima chiesa nel 303 d.C. dando così l’avvio alla diffusione del cristianesimo in tutto il Paese. Visita della cattedrale e delle chiese delle martiri Hripsime e Gayané. Rientro a Yerevan, cena e pernottamento.

3° giorno: esc. Khor Virap e Noravank.

Colazione. Partenza per la regione dell’Ararat dove si visita il monastero di Khor Virap, importante luogo di pellegrinaggio dove San Gregorio Illuminatore fu imprigionato causa della sua fede cristiana. A sud del monastero è possibile avvistare, in territorio turco, lo splendido monte Ararat, alto oltre 5.000 metri, dove secondo la narrazione biblica si fermò l’Arca di Noè. Pranzo. Proseguimento per Noravank, complesso di chiese sulla cima di un precipizio. Cena in ristorante tipico con musica e folclore. Rientro in albergo a Yerevan per il pernottamento.

4° giorno: Yerevan – Garni – Geghard – Lago Sevan – Dilijan (o Alaverdi).

Colazione. Visita del Monumento e Museo commemorativo del Genocidio e sosta al mercatino Vernissage. Partenza per Garni nella ragione del Kotayk dove si visita l’unico tempio romano risalente al I sec. dedicato al dio Elio. Proseguimento per il monastero nella roccia di Gheghard risalente al IV sec., ubicato in un profondo e spettacolare canyon. Pranzo. Continuazione verso Nord per il Lago Sevan, uno dei laghi più elevati del mondo a quota 1950 mt., circondato dallerotte della Via della Seta in direzione della Georgia. Breve sosta e visita del monastero di Goshavank. Cena e pernottamento a Dilijan (o Alaverdi).

5° giorno: Dilijan (o Alaverdi) – Akhtala – Mtskehta – Gudauri.

Colazione. Visita del Monastero Fortezza di Akhtala e pranzo. Proseguimento per il confine. Ingresso in Georgia, incontro con la guida georgiana e cambio veicolo. Percorrendo la Strada Militare Georgiana, la via storica che conduce alle montagne del Caucaso ed in Russia, si giunge a Mtskehta l’antica capitale e centro religioso della Georgia. Visita del monastero di Jvari quindi partenza per Gudauri a quota 2200 mt. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

6° giorno: Gudauri – Stepansminda – Ananuri – Tbilisi.

Colazione. Si raggiunge Stapansminda (1700 mt) valicando il passo Jvari a quota 2395 mt. con splendidi paesaggi agresti e montani. Da qui salita in 4x4 con un’escursione di circa 25 minuti alla chiesa di Sameba da cui lo sguardo spazia verso i ghiacciai eterni del Grande Caucaso e le spettacolari vette del monte Kazbeghi. Pranzo. Nel pomeriggio sosta per la visita della fortezza di Ananuri quindi continuazione per Tbilisi, capitale della Georgia. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

7° giorno: esc. Uplitsikhe e Gori.

Colazione. Partenza per la Georgia Occidentale per la visita della suggestiva città rupestre di Uplistsikhe, città scavata nella roccia risalente al I millennio a.C. Pranzo. Nella vicina città di Gori sosta fotografica alla casa natale di Stalin al termine visita della cattedrale di Svetitkhoveli a Mtskehta e rientro a Tbilisi. Cena e pernottamento.

8° giorno: Tbilisi.

Colazione. Giornata dedicata alla visita del centro storico di Tbilisi con i suoi monumenti storici: chiesa di Metekhi, la Fortezza di Narikala da cui si gode un ampio panorama della città, le terme sulfuree dalle cupole in mattone, cattedrale di Sioni del VII secolo, basilica di Anchiskhati, il tipico quartiere di Abanotubani. Pranzo. Nel pomeriggio visita del Museo Nazionale della Georgia che custodisce un’incredibile collezione di reperti archeologici della Georgia precristiana. Cena in ristorante. Pernottamento.

9° giorno: Tbilisi - Italia.

In nottata trasferimento all’aeroporto per il rientro in Italia con scalo a Vienna. Rientro a Brescia.


Quota di partecipazione per persona – minimo 40 persone:

Quota base: Euro 1.290,00

+ tasse, servizi ed oneri aeroportuali (soggetti a riconferma): Euro 221,00

+ quota gestione pratica: Euro 37,00

+ Imposta di bollo (come da aut.65711 del 13/5/2019): Euro 2,00 (totali per ciascuna pratica contrattuale)

 Supplemento camera singola: Euro 350,00

 La quota comprende: Passaggio aereo in classe turistica Italia/Yerevan e Tbilisi/Italia con voli di linea con scalo a Vienna - Trasferimenti Brescia/aeroporto/Brescia - Trasferimenti da/per gli aeroporti in Armenia e Georgia – Alloggio in alberghi 4 stelle in camere a due letti – Pensione completa dalla colazione del 2° giorno alla cena dell’8° giorno – Acqua, tè o caffè ai pasti – Visite ed escursioni in pullman GT come da programma e 4x4 a Stepansminda – Ingressi come da programma – Guide parlanti italiano per tutto il tour – Radioguide Vox – Accompagnatore – Assistenza sanitaria, assicurazione bagaglio e annullamento viaggio Axa.

Documenti: Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di partenza.

Info:

-      Quasi tutti i pranzi e le cene del tour sono serviti in ristoranti esterni all’albergo, ogni volta diversi e caratteristici sia per l’ambiente che per le pietanze.              

-      Camere triple non disponibili.

 Per informazioni ed iscrizioni:

Brevivet S.p.A.

Agenzia di Brescia, Vie Trieste 13/C

Tel 030 2895311 int.2

Email: agenziabrescia@brevivet.it

Termine iscrizioni al 31 maggio 2020


SCARICA IL PROGRAMMA

IN ARMENIA E GEORGIA CON IL GIORNALE DI BRESCIA