Brevivet

Molise e i suoi borghi

Molise e i suoi borghi

Giorno 1
Giorno 2
Giorno 3
Giorno 4
Giorno 5
Programma
1° giorno: LUOGO DI PARTENZA – TERMOLI - GUGLIONESI – TERMOLI (O DINTORNI)

Al mattino partenza in treno per Termoli. Arrivo e trasferimento a Guglionesi per la visita della bella chiesa romanica di S. Nicola, esempio di derivazione architettonica pugliese. Ritorno a Termoli, il cui piccolissimo centro affacciato sul mare, ancora cinto di mura, protegge il notevole duomo romanico, di nitide forme pisano-pugliesi. Il vicino Castello Svevo è formato da una torre che poggia su una base a tronco di piramide quadrata, mentre sui quattro angoli della base si innestano altrettante torri cilindriche. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

 

2° giorno: ESC. LARINO o escursione facoltativa Isole Tremiti*

Pensione completa. Mattinata dedicata alla visita di Termoli. Caratteristico è il borgo medievale circondato da mura e torrioni a strapiombo sul mare, fatti erigere da Federico II, con la Cattedrale di S. Basso, costruita sulle rovine di un tempio pagano, ed il castello che segna l'incontro tra il 15° meridiano est ed il 42° parallelo nord, determinando l'ora della penisola italiana e dell’Europa centrale. Pranzo in albergo con menu tipico. Nel pomeriggio escursione a Larino, in passato importante municipium romano come si evince dalle suggestive rovine dell’anfiteatro. Al centro del paese, oltre al bel palazzo ducale di origine medievale, merita una visita la Cattedrale dedicata a San Pardo e all’Assunta. Tempo libero a disposizione per visite individuali.

*2° GIORNO : ESCURSIONE FACOLTAVITA "ISOLE TREMITI"

Dopo colazione trasferimento al porto di Termoli per l’imbarco verso le Isole Tremiti. Note anche come i “Sassi di Diomede” grazie alla leggenda che attribuisce al mitico eroe la loro origine, le piccole isole dell’Adriatico si offrono al visitatore come se gli eventi storici e la natura fossero un unico grande spettacolo. La visita guidata all’Isola di San Nicola, dominata dall’Abbazia-Fortezza di Santa Maria a Mare, appollaiata su un costone roccioso, racconterà di vicende ed eventi custoditi gelosamente tra le mura medievali, di preziosi mosaici ed eleganti chiostri che si fondono mirabilmente con le pareti scoscese e il colore smeraldino del mare. Pranzo in ristorante. L’Isola di San Domino regalerà invece ampi scenari naturali: grotte costruite nei millenni dall’attività incessante del mare, folte pinete meta del viaggiatore desideroso d’ombra, domineranno il tour in barca dedicato a chi desidera apprezzare gli angoli più suggestivi dell’arcipelago. Imbarco sul battello per rientro a Termoli.

3° giorno: TERMOLI (O DINTORNI) – PIETRABBONDANTE – AGNONE - CAMPOBASSO

Colazione. Al mattino partenza dalla costa molisana fino a Pietrabbondante, ridente paesino dell'alto Molise, situato a 1027 metri sul livello del mare e addossato alla nuda roccia con le sue casette. Al di sotto del nucleo abitato, all'altezza di mille metri, magicamente adagiato nel prato, si trova il “santuario italico”, area archeologica legata al popolo italico dei Sanniti, che rappresenta un connubio perfetto tra archeologia e natura. Superato l’ardito ponte sul Verino si arriva ad Agnone. Pranzo in ristorante tipico. Nel pomeriggio visita della cittadina, la cui origine sannitica è testimoniata dai resti delle mura ciclopiche e da numerosi reperti archeologici. Visita alla storica fonderia di campane Marinelli e alle stupende chiese del borgo. Al termine partenza per Campobasso. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

4° giorno: ESC. ISERNIA

Pensione completa. Partenza per Isernia. Visita del centro storico, ove l'antica via ricalca il decumano da cui si dipartono innumerevoli vicoli nei quali a volte si possono ammirare donne che lavorano il tradizionale merletto al tombolo. Continuazione per la "Fontana Fraterna" costruita con elementi tratti dal mausoleo della famiglia Ponzia cui appartenne Ponzio Pilato, la Cattedrale ricalcante la base di un'antichissima basilica italica. Al termine rientro a Campobasso e pranzo in albergo con menù tipico. Nel pomeriggio visita del centro storico di Campobasso con l'antico abitato dominato dal castello Montorte, le sue viuzze e le sue chiese duecentesche. Visita al Museo Provinciale Sannitico, la più antica istituzione museale della Regione Molise. Dopo varie vicissitudini, nel corso del secondo conflitto mondiale, la maggior parte del materiale fu trafugato e del patrimonio originale si salvarono solo 560 pezzi. Riaperto nel 1995, il museo ospita gran parte della collezione archeologica regionale.

5° giorno: CAMPOBASSO - SEPINO – NAPOLI AFRAGOLA – LUOGO DI RIENTRO

Colazione. Partenza per Sepino, l'antica Saepinium, città romana del periodo augusteo. È possibile ammirare i resti dell'abitato romano, come il foro, la basilica, Porta Bojano, le terme, il teatro, il cardo, il decumano, le mura e le maestose porte d'accesso. Proseguimento per la stazione di Napoli Afragola, denominata “Porta del Sud” e definita la stazione più bella d’Italia, progettata dall’architetto di origine irachena Zaha Hadi. Partenza per il rientro.

Proposte di viaggio: Molise e i suoi borghi con partenza da
Codice: Mezzo: Date disponibili:   Quota base individuale:
ITA/03
10 Maggio 2024 / 14 Maggio 2024da Venerdì a Martedì   1.220,00 €
ITA/04
20 Settembre 2024 / 24 Settembre 2024da Venerdì a Martedì   1.220,00 €
Molise e i suoi borghi 5 giorni in treno

Al mattino partenza in treno per Termoli. Arrivo e trasferimento a Guglionesi per la visita della bella chiesa romanica di S. Nicola, esempio di derivazione architettonica pugliese. Ritorno a Termoli, il cui piccolissimo centro affacciato sul mare, ancora cinto di mura, protegge il notevole duomo romanico, di nitide forme pisano-pugliesi. Il vicino Castello Svevo è formato da una torre che poggia su una base a tronco di piramide quadrata, mentre sui quattro angoli della base si innestano altrettante torri cilindriche. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

 

1.220,00 €

Molise e i suoi borghi 5 giorni treno