Brevivet

SARDEGNA ARCHEOLOGICA

SARDEGNA ARCHEOLOGICA

Giorno 1
Giorno 2
Giorno 3
Giorno 4
Giorno 5
Giorno 6
Giorno 7
Giorno 8
Programma
1° giorno: 1° Giorno: aeroporto di partenza - Alghero

Arrivo all’aeroporto di Alghero. Trasferimento in albergo e sistemazione. Visita guidata di Alghero, capitale della Riviera del Corallo. Gli straordinari bastioni e il suo centro storico conservato perfettamente, testimoniano ancora oggi il ricco passato, mentre in Plaça del pou vel si affacciano prestigiosi palazzi, negozi e atelier di creativi artigiani del corallo rosso. Di notevole interesse sono le chiese di San Francesco con lo splendido chiostro del XIII secolo e quella di San Michele del XVI secolo caratterizzata dalla cupola in maiolica dai colori vivacissimi. Cena e pernottamento.

2° giorno: Porto Torres e Castelsardo

Porto Torres e Castelsardo. Mezza pensione in albergo. Partenza per Porto Torres. Visita della Basilica di San Gavino, la chiesa romanica più grande ed antica della Sardegna. In seguito visita dell’Antiquarium turritano testimonianza di quella che fu la colonia romana sorta del I secolo a.C. Proseguimento per la costa Nord fino al piccolo borgo di Castelsardo. Pranzo. Visita del borgo antico che conserva la sua struttura di roccaforte medievale. Sulla sommità si erge la fortezza del Castello dei Doria, che ospita il Museo dell’intreccio mediterraneo dedicato ai prodotti artigianali, tra cui splendidi pezzi di cestineria per la cui produzione Castelsardo è famosa. Rientrando ad Alghero, sosta alla Roccia dell’Elefante, antica tomba ipogeica.

3° giorno: Alghero - Nuraghe Sant’Antine - Bosa - Tharros - Oristano

Colazione. Partenza per la “Valle dei Nuraghi”, così denominata per la presenza dei resti di oltre trenta nuraghi, fra cui, il più imponente, il Nuraghe di Sant’Antine. Proseguimento per Bosa, antico villaggio di pescatori che sorge nella valle del fiume Temo. La cittadina, dominata dal castello dei Malaspina, è famosa per la lavorazione e l’esportazione del corallo, così come per la lavorazione dei tessuti, e per i cesti intrecciati in asfodelo. Pranzo. Continuazione per la Penisola del Sinis ed arrivo al sito archeologico della città di Tharros, fondata dai Fenici nell’VIII secolo a. C. Visita degli scavi tra i più importanti del Mediterraneo. Costeggiando il lato meridionale dello stagno di Cabras si giunge ad Oristano. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

4° giorno: Oristano - Orgosolo - Nuoro

Colazione. Partenza per la Barbagia, una delle zone più selvagge dell’entroterra. Arrivo a Nuoro, capitale e simbolo della cultura sarda. Visita del Museo Etnografico che espone capi di abbigliamento tradizionale, maschere carnevalesche della Barbagia e tappeti. Proseguimento per Orgosolo famosa per i suoi Murales: circa 200 dipinti che adornano le vie del paese e che parlano di storia, di politica, di vita quotidiana, illustrano le fatiche, le denunce e le grandi conquiste di una piccola comunità ma anche eventi e lotte di respiro mondiale. Pranzo con i pastori per gustare i sapori più genuini di questa terra antichissima, con menù a base di salumi, formaggi, pecora bollita con patate, il maialetto arrosto e il pane tipico accompagnato dal cannonau, il corposo vino locale dal colore e dal sapore intensi. Rientrando a Nuoro, sosta alla chiesetta della Madonna della Solitudine che accoglie le spoglie di Grazia Deledda e salita alla cima del Monte Ortobene dove, a quota 925 metri, si può ammirare la grande Statua del Redentore, opera bronzea dello scultore Vincenzo Jerace, innalzata nel 1901 in occasione del Giubileo. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

5° giorno: Nuoro - Galtellì - Costa Smeralda - Baia Sardinia

Colazione. Partenza per Galtellì, o Galte come viene chiamato in “Canne al Vento”, il celebre romanzo della Deledda, qui ambientato. Il paese sorge in posizione panoramica ai piedi del Monte Tuttavista ed è annoverato fra i borghi sardi meglio conservati e che rientra nel circuito delle “Comunità Ospitali”. Passeggiata nei luoghi del Parco Letterario Grazia Deledda con la chiesa di San Pietro, angolo casa delle Dame, chiesa Santissimo Crocifisso e visita di un laboratorio della pasta tipica di questa zona della Sardegna. Pranzo tipico in un ristorante/ agriturismo della zona. Proseguimento per la celeberrima Costa Smeralda con sosta a Porto Cervo. Sistemazione in albergo a Baia Sardinia, cena e pernottamento.

6° giorno: alla Maddalena e Caprera

alla Maddalena e Caprera. Mezza pensione in albergo. Partenza per Palau e da lì in traghetto alla Maddalena, ’isola più grande fra quelle componenti l’omonimo arcipelago che sorge fra le coste della Gallura e le Bocche di Bonifacio. L’arcipelago costituisce il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena. Dopo il giro panoramico in pullman attorno all’isola tempo libero per visita individuale nel centro storico e per il pranzo. Nel pomeriggio si raggiunge in pullman l’isola di Caprera dove si trova l’ultima dimora di Giuseppe Garibaldi che costruì a Caprera la famosa “Casa bianca”, oggi casa Museo con a fianco la solitaria tomba dell’eroe.

7° giorno: Baia Sardinia - Calangianus Tempio Pausania - Saccargia - Alghero

Colazione. Partenza per la visita della tomba dei giganti di Coddu Vecchiu o Capichera, uno dei monumenti più suggestivi della Sardegna nuragica risalente al II millennio a.C. Continuazione per l’interno della Gallura fino al piccolo paese di Calangianus: visita del Museo del Sughero. Proseguimento per Tempio Pausania. Pranzo. Proseguimento per la chiesa della SS. Trinità di Saccargia, in stile romanico-pisano fra le più famose dell’isola. Arrivo ad Alghero. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

8° giorno: Alghero - aeroporto di rientro

Colazione. Trasferimento in aeroporto per il rientro

Proposte di viaggio a SARDEGNA ARCHEOLOGICA con partenza da
Codice:Mezzo:Date disponibili: Quota base individuale:
SAR/1
19 Maggio 2017 / 26 Maggio 2017da Venerdì a Venerdì    1.295,00 €
SAR/2
16 Giugno 2017 / 23 Giugno 2017da Venerdì a Venerdì    1.295,00 €
SAR/3
7 Luglio 2017 / 14 Luglio 2017da Venerdì a Venerdì    1.295,00 €
SAR/4
1 Settembre 2017 / 8 Settembre 2017da Venerdì a Venerdì    1.295,00 €
Visualizza date passate
SARDEGNA ARCHEOLOGICA 8 giorni in aereo
Arrivo all’aeroporto di Alghero. Trasferimento in albergo e sistemazione. Visita guidata di Alghero, capitale della Riviera del Corallo. Gli straordinari bastioni e il suo centro storico conservato perfettamente, testimoniano ancora oggi il ricco passato, mentre in Plaça del pou vel si affacciano prestigiosi palazzi, negozi e atelier di creativi artigiani del corallo rosso. Di notevole interesse sono le chiese di San Francesco con lo splendido chiostro del XIII secolo e quella di San Michele del XVI secolo caratterizzata dalla cupola in maiolica dai colori vivacissimi. Cena e pernottamento.
1.295,00 €

SARDEGNA ARCHEOLOGICA 8 giorni aereo